Cerca

INGIUSTIZIA

Replico alla Vs. attenzione quanto già pubblicato nel fans club Silvio Berlusconi. Nel mio piccolo sono anch'io vittima della malagiustizia italia e sono pienamente solidale con le accuse che il Presidente Berlusconi pubblicamente rivolge alla magistratura.La mia vicenda, iniziata nel 1994 dopo la morte di mio padre, non si è ancora chiusa e con la complicità di avvocati compiacenti e giudici del tribunale della rossa Bologna sono stato spogliato di ogni bene, oltre che della eredità paterna, anche di tutti i beni personali con pignoramenti di conti correnti fino alla abitazione in cui vivevo. A nulla è mai valso la rivendicazione dei miei diritti e la produzione di prove, persino la procura della repubblica di Bologna ha respinto i miei esposti contro gli stessi miei avvocati, che palesemente hanno fatto patrocinio infedele e tutti gli altri professionisti che girano intorno alla mia vicenda.Ho avuto danni per milioni di Euro!!! Nell'ambito del tribunale di Bologna nessun giudice è stato mai obiettivo, io ho avuto tante Bocassini, addirittura una giudice, tale Maria A., ha firmato una delle tante sentenze contro di me in un periodo in cui risultava in ferie.Ho informato anche giornali e televisioni, chiedendo di potere rendere pubblica la mia storia, ma nessuno mi ha dato riscontro. Caro Presidente la prego di non mollare mai e continuare ad esternare i suoi pensieri anche per noi cittadini che non abbiamo voce. Gradirei confronto con altri lettori che leggeranno il mio messaggio e che potrebbero avere avuto esperienze a Bologna simili alla mia. Con ossequio Denis Malaguti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog