Cerca

Lavoro: quale futuro?

Provo enorme fastidio quando sento parlare di "lavoro" dalla classe politica. Tutto e il contrario di tutto! Un malefico sbocco d'aria fritta spinta dalla bocca. Facciamo un poco di chiarezza. Chi crede in una crescita esponenziale infinita in un mondo finito è un ignorante. Il termine "lavoro" è una variabile collegata intimamente a molti fattori spalmati nel tempo; magazzino natura, spartiacque energetico, aumento popolazione, ecoclima, terre emerse, alimentazione primaria, aumento entropico del sistema, disparità generazionale nel mondo, rifiuti, ecc.... Considerando il brevissimo percorso dell'uomo sulla terra a oggi e il suo continuus dipenderà solo da lui. Al contrario, nulla si opporrà alla sua estinzione con grande soddisfazione della fauna e della flora.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog