Cerca

LETTERA APERTA AI MASS MEDIA

Buongiorno, mi chiamo Thérèse Salemi, sono una donna di 28 anni nata a Capo Verde (Senegal) e adottata subito dopo la nascita da una famiglia italiana. Sono Mediatore civile, laureata in Scienze Politiche e attualmente iscritta alla Facoltà di Giurisprudenza. Le scrivo per esprimere il mio parere in merito ai recenti interventi del neo ministro per l’integrazione Cecile Kyenge, che ho trovato alquanto sconcertanti. E' impossibile non ravvisare nelle sue dichiarazioni un atteggiamento ed una presa di posizione pericolose e potenzialmente dannose. Non si può parlare con tanta leggerezza di "ius soli" ed abrogazione del reato di clandestinità, in quanto la cittadinanza è uno status cui il Nostro ordinamento riconosce diritti e doveri fondamentali (basti pensare al diritto di voto), pertanto, non può e non deve essere concessa a priori erga omnes. E’ inconcepibile che un bambino (o bambina) nato da genitori stranieri riceva la cittadinanza italiana ipso iure. Poniamo il caso che la famiglia del neonato, negli anni successivi, emigri da un paese all’altro, ovvero resti in Italia, senza però consentire al fanciullo di frequentare la scuola, di entrare in contatto con i suoi concittadini, di essere pervaso dalla storia e dalla cultura italiane…come possiamo pensare che costui un giorno posso sentirsi italiano, amare la propria patria, combattere per essa, essere ambasciatore della Nostra cultura all’estero? Sto scrivendo da parecchi giorni a trasmissioni televisive e testate giornalistiche perché mi piacerebbe che, per una volta, fosse intervistata una donna con lo stesso livello di melanina del ministro Kyenge, ma con un punto di vista opposto. Forse il "problema" è che io non mi sento nera come il ministro, io mi sento Italiana e basta. Le caratteristiche fisiche giungono ex post: ci sono i biondi, i rossi, i magri, gli alti…i neri! Chissà perché nessuno mi risponde, nessuno mi invita…questo come lo vogliamo chiamare? Diffondete gente, diffondete…e, soprattutto: meditate gente…meditate! Thérèse Salemi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog