Cerca

La difficile intesa PD-PdL

Se uno tardasse a capire perchè è così difficile l'intesa PD-PdL gli basterebbe leggere quel che ha scritto il Prof.Mauro Barberis,che è Ordinario di Filosofia del diritto all’Università di Trieste,su un Quotidiano nazionale : " Mi spiace, ma non riesco proprio a credere alla rifondazione del Pd . Ora non ce la faccio più : non dopo le elezioni del Presidente della Repubblica,quando non si è scelto Rodotà,e passi,ma poi neppure Romano Prodi solo per affossarlo nel segreto dell’urna. Di Pier Luigi Bersani,d’ora in poi,non ricorderò più le doti di amministratore,le liberalizzazioni e neppure l’imitazione di Crozza-Bersani che imita Crozza,non viceversa-ma la mano sulla spalla di Angelino Alfano". Ecco cosa dà fastidio ai democratici,quelli "sinceri",non la fallita elezione dei Rodotà,dei Prodi e neppure quella di Gino Strada,bensì quella promettente mano sulla spalla di Angelino...Se quella mano,Bersani,magari per sbaglio,la avesse appoggiata sulla spalla di Silvio,sarebbe stato fucilato seduta stante...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog