Cerca

ANCORA "COLPEVOLI SILENZI" CONTRO I FRATELLI GOVONI

Sabato mattina una messa nella deliziosa chiesa di Casadio nel Comune di Argelato (BO) si sono ricordati i 7 fratelli Govoni e i 10 cittadini Sangiorgesi trucidati a guerra finita da partigiani che nulla avevano a che fare con la Liberazione. Segnalo da consigliere comunale inorridito (ma non meravigliato) che ancora nel 2013 il sindaco di Argelato (giovane Renziano...) nn abbia partecipato e nn abbia dato neppure il naturale patrocinio alla ricorrenza che nasceva assolutamente apartitica e senza nessun simbolo di partiti, facendo ben capire molto bene su "un certo odio" e miseria che aleggia ancora sulle ns terre emiliane già così martoriate fra terremoti e trombe d'aria. Personalmente lo sostengo da sempre, non esistono vittime della Guerra e della guerra civile eroi, e altre volutamente dimenticate. I fratelli Govoni e i 10 cittadini di San Giorgio di Piano sono vittime della sola violenza e della cattiveria umana di un gruppo Partigiano violento e NULLA avevano fatto di male per meritarsi una fine come neppure alle bestie viene riservata. La storia dei Fratelli Govoni, come sapete è nota. Come consigliere ho ricevuto negli anni minacce e offese varie, anche perchè trovai al tribunale di Bologna le carte del processo svolto nel 1952 dove diversi della Brigata Partigiana Paolo vennero condannati all'ergastolo, ma che non pagaro MAI poichè IL PARTITO li fece scappare in Cecoslovacchia. Ho naturalmente immagini della celebrazione religiosa di sabato, come immagini storiche dell'epoca. Spero in un Vostro riscontro e ringraziandovi cordialmente vi saluto. Roberto Mugavero Capogruppo Consiliare Gruppo "Reno-Galliera"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog