Cerca

Un mortificante pregiudizio sulle nuove generazioni italiane

Caro Direttore, per un padre o un nonno assistere impotente a una manifestazione si mortificante di una lunga oratoria sconnessa e sgrammaticata di un magistrato che si arroga il diritto di disprezzare il comportamento delle nuove generazioni che pur di raggiungere i propri obiettivi "sono disposti a tutto anche a prostituirsi". E' pregiudizio assai grave, espresso in modo ossessivo e dequalificante, con una lungaggine logorroica che in nessun altro paese di verifica. Altro che Perry Mason, in Italia la legge, per cui basterebbe qualche prova concreta, è in mano a vendicatori di pensiero che hanno oscurato quelli sociali piú celebri della storia mondiale. E' triste pensare a cosa potranno aspirare i giovani italiani oppressi da tali pregiudizi e condizioni di vita in un'Italia che finisce sempre peggio nell'arbitrio individuale con il tacito sadismo di governo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog