Cerca

LO SCEMPIO PROCESSUALE DELLA PARTE LESA

Abbiamo assistito inermi e sconcertati all’azione penale di una giustizia che, per propri fini processuali, non esita a fare scempio della parte lesa (una ragazza con figlia e famiglia). L’azione inquirente si è svolta nella piena consapevolezza e volontà di addurre agli atti un terrificante scempio, mediatico oltre che processuale, di un ragazza non imputata (già minorenne) attorno alla quale è stata posta in essere, in ossequio alla sempre richiamata obbligatorietà dell’azione penale, una girandola impressionante di atti giudiziari dichiaratamente volti a salvaguardarne la dignità e l’incolumità morale. Questa povera ragazza è stata invece, per legge, graffiata e maltrattata, senza anestetico, in ogni parte del suo essere. Neppure dai manoscritti emersi dal più profondo e cupo medioevo risulta sia mai accorsa una tale condotta processuale verso una parte lesa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog