Cerca

L’ IMU uscirà dalla porta ed entrerà dalla finestra.

L' Imu non verrà soppressa ma solo sospesa. La sospensione non costa nulla, mentre per la soppressione occorrono subito due miliardi di Euro. E non è facile reperirli a ridosso della scadenza di giugno e proprio nel momento in cui si è in attesa del giudizio dell’ Europa sul rientro del nostro debito pubblico. Pertanto tutta la questione è stata rimandata a settembre. E’ allo studio una “rimodulazione” di tutta la tassazione sulla casa. E già si parla di rivedere la TARES e di introdurre altre forme di tassazione sulla casa. Così l’ IMU uscirà dalla porta ed entrerà dalla finestra. Però mi auguro che tutte quelle anomalie che hanno reso ingiusta ed odiosa l’IMU siano eliminate. Tanto per fare un esempio, ricordo che l’IMU ha accorpato la vecchia Ici con l’ Irpef. Intanto l’ imposta sulle persone fisiche, inglobata nell’IMU, è uguale per tutti, non è progressiva, favorisce i ricchi e danneggia la famiglie in disagio economico. Peraltro le stesse detrazioni previste per la prima casa prescindono sempre dal reddito. A mio avviso sarebbe bastato solo rendere l’IMU sulla prima casa più equa, tenendo nel dovuto conto la situazione economica e reddituale della singola famiglia. Angelo Ciarlo angelociarlo@gmail.com

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog