Cerca

Quando "legge" non significa giustizia

pubblicato sull'Unione Sarda il 18 Maggio 2013 Picchiò la moglie per ventuno anni Nessuna condanna: reato prescritto La prima aggressione nei confronti della moglie avvenne il giorno del matrimonio. La violenza continuò per 21 anni. Lunghi, dolorosi, difficili. Nessuna condanna. Niente denaro per mantenere i figli, umiliazioni, percosse selvagge, corse al pronto soccorso per la cura e per dire che no, non si trattava di botte ma di una banale caduta dalle scale. Reati per i quali lui, l'imputato, Maurizio Virdis, operaio di 49 anni di Guspini, difeso dall'avvocato Carlo Amat, non ha fatto né farà neppure un giorno di galera. Il verdetto è chiaro: reato estinto per intervenuta prescrizione. Per lei, la vittima, Antonella Martis, 51 anni, difesa da Giovanni Lampis, è uno choc. Dopo ventidue anni di abusi e otto di stress in attesa del giudizio, deve sopportare un altro torto: la condanna della giustizia-lumaca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog