Cerca

I problemi sconosciuti degli immigranti italiani nel mondo

Caro Direttore, l'attuale governo che dobbiamo sorbirci, voluto da un presidente ripetente che non è stato eletto dal popolo e che non ha mai vissuto i problemi degli emigranti italiani, anzi, nella sua foga marxista li ha spinti insieme agli ungheresi (io sono emigrato con loro), quando approvava l'invasione sovietica in Europa. E so quante lacrime cocenti versano gli italiani costretti a lasciare l'Italia 60 anni orsono, e tanti sono morti di pena senza piú vedere il paesello nativo ignorato da lui e la risma di affaristi della politica. Io emigrai con passaporto e qualifica professionale ma mi sbatterono lo stesso al muro fotografandomi e prendendomi l'impronta digitale apposta su un documento che conservo e per cui non ebbi alcuna molestia, rigamdo diritto. E lí non trovai nessuna organizzazione che mi accolse e ne si preoccupò di me, e non l'ho mai chiesto,non ho avuto bisgno di carità. Questi attuali buonisti politici che campano alla scrocca come principi, fanno solo proselitismo elettorale ed alimentano lo sporco mercato di poveri diavoli fra i quali si nascondono delinquenti internazionali. Non dovrebbero occupare cariche di potere immeritato, fanno solo ribrezzo...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog