Cerca

DATECI DEL LAVORO E NOI LAVOREREMO

Caro Direttore,ho 40 anni, una famiglia, anzi 20... Eh si, perchè sono un imprenditore edile e ho 20 famiglie che dipendono da me. Ma io ho resistito sino ad oggi. Non ce la faccio più. Ho chiesto la Cassa Integrazione e per pagare gli stipendi di maggio agli operai cercherò di raccimolarli dai miei risparmi. Abbiamo sempre lavorato con serietà e professionalità. Mai un contenzioso. Abbiamo fame, fame di lavoro, manca solo quello. Debiti non ne abbiamo, ma non riusciamo a far fronte alle spese perchè i Comuni non fanno appalti perchè vincolati dal patto di stabilità. Ci sarebbe da mettere sotto sopra il Paese, fognature, strade, scuole, strutture sportive, e chi più ne ha ne metta. Noi imprenditori siamo pronti, manca il tempo. Non ce n'è più. E' finita. Vorrei sapere cosa aspettano a dire: OK ricominciate. Del lavoro nessuno ha paura, qui ci si alza alle 5 del mattino. E' l'assenza che spaventa. Grazie

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog