Cerca

Il buono e il cattivo (finanziariamente parlando)

Caro Direttore:A prescindere dalle mie convinzioni personali,noto nel panorama internazionale alcune cose. Molti stati esteri non hanno scrupoli o buonismi di sorta quando si tratta di far scorrere denaro.Agli americani ad esempio si sa, puoi toccargli tutto ma non il dollaro.Tutto ciò che produce movimento finanziario è bene accetto. Alcuni esempi?La vendita praticamente libera delle armi (lavora l'industria),le nozze gay (lavorano ristoranti ecc.),quartieri a luci rosse (prostitute che pagano tasse e contributi),città tipo Las Vegas (introiti da giochi ed alberghi),coffee-shop nei paesi bassi (dove il caffè è un optional). Potrei continuare con l'eutanasia (Svizzera e Olanda)o altre pratiche vietate qui da noi. L'Italia forse dovrebbe passare sull'altra riva? Questo non lo so. Io mi limito a constatare la situazione nel nostro caro vecchio pazzo mondo e questi sono i fatti..La scelta è:"essere morigerati e poveri o ricchi e senza scrupoli", una scelta difficile. Insomma,preferiamo la botte piena o la moglie ubriaca? Questo rompicapo lo lasciamo ai "geni" che ci governano e... incrociamo le dita!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog