Cerca

Le cellule ad un certo punto non s'innervosiscono più

Secondo il Prof.Veronesi quando invecchiamo le nostre cellule nervose,per effetto delle staminali,si rinnovano. Ne segue che,secondo la scienza,il cervello di un uomo maturo e,vieppiù,quello di un anziano è diverso da quello che lo stesso individuo aveva quand'era giovane. E se un giovanotto compie un orrendo massacro non può venir condannato all'ergastolo,perchè tra un "tot" di anni egli non sarà più,in quanto a materia grigia,la stessa persona. Io,a dir il vero,pur avendo raggiunto una ragguardevole età e pur notando,purtroppo,incresciose modifiche nel fisico che mi impediscono di arrivare primo alle maratone,non avverto che la mia psiche si sia modificata alcunchè,tant'è che sugli stessi argomenti la penso sempre allo stesso modo. E sono convinto che anche il cervello di Totò Riina non si sia modificato,almeno finora,dopo la sua morte,chissà ...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog