Cerca

Falsi Volontari

Con la gravissima situazione economico-occupazionale che sta vivendo il nostro Paese Le segnalo un caso paradossale che è accaduto per anni e pare (dichiarazione della Cgil apparsa sul Quotidiano di Lecce del 1 maggio scorso) accada tuttora a Lecce. Dal 2004 nel Salento alcune postazioni del SEU 118 sono state affidate ad associazioni di volontariato. Nel dicembre 2012 la Asl di Lecce scopre e diffida per conflitto di interessi decine di suoi dipendenti che per anni si sono travestiti da volontari per incassare i rimborsi spese (sino a mille euro al mese): c'è il sospetto che abbiano messo in piedi un secondo rapporto di lavoro camuffato dal volontariato. Quindi da un lato, in Italia, c'è chi è alla ricerca disperata di un posto di lavoro dall'altro, all'interno della Asl di Lecce ad esempio, pare ci sia chi ne ha due: uno ufficiale e uno camuffato dal volontariato. Perché la Asl, che dopo la diffida dei suoi dipendenti sembra abbia archiviato il tutto, non chiede la restituzione delle somme (migliaia di euro) indebitamente percepite negli anni dai furbi dipendenti camuffati da volontari? Grazie per l'attenzione prestata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog