Cerca

IL LUPO CAMBIA IL PELO MA NON IL VIZIO

Egr. sig. Direttore, non mi meraviglio che fra qualche ora tutti ed in particolare le persone di sinistra canteranno e proclameranno la loro vittoria alle elezioni amministrative di cui si sta concludendo la conta. QUANDO FINIRA' IL RIPETERSI DI QUESTA FALSA E BUGIARDA CONCLUSIONE AD OGNI TORNATA ELETTORALE IN QUANTO VIENE SEMPRE NASCOSTO IL NUMERO DEI NON VOTANTI, DELLE SCHEDE NULLE E QUELLE BIANCHE CHE CI MANCA POCO CHE SUPERA la percentuale del 50% DEGLI ELETTORI. A mio modesto avviso questa percentuale in futuro aumenterà per il semplice motivo delle dichiarazioni e proposte che vengono avanzate da alcuni attori della scena politica, degradante, affarista ecc. fra cui desidero citarne qualcuno e cioè: - Epifani ( non si sa più che numero è in lista fra tutti i segretari che si sono succeduti a sinistra negli ultimi vent'anni ), accompagnato da Fassina ed altri che vanno ripetendo, quello che sosteneva Bersani in merito alla sospensione e successiva soppressione dell'IMU sulla prima casa, per dare fumo negli occhi agli elettori di sinistra, di farla pagare oltre i 600 euro ma non fanno riferimento alla categoria catastale e che si tratta sempre di prima casa come abitazione civile . Perchè non parlano di tutti quei politici che hanno comprato gli appartamenti dello Stato per una manciata di soldi e forse esentasse e tutti i parassiti dello Stato e delle istituzioni; - altro argomento, che viene trattato sconsideratamente e ossessivamente, è la legge sulla coppia GAY e LESBICHE e si sta facendo a gara ogni giorno a chi la spara più grossa, lasciateli in pace questa categoria sociale, già sfortunata dalla natura, che non deve diventare un serbatoio di voti. Suggerisco a questa categoria di aprire anche gli occhi oltre ........ A tutti i politici dico di non preoccuparsi degli elettori ma di pensare di meritare di essere stato eletto parlamentare perchè oggi ci sono e domani non si sa e che parlassero di LAVORO, RIDUZIONE DELLE TASSE, DI RIPRISTINARE LA RIVALUTAZIONE ISTAT AI PENSIONATI CON UN REDDITO INFERIORE A 50.000 euro ECC. e che sono al servizio del popolo e non arricchirsi sulle spalle del popolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog