Cerca

"GIORGIO PER NOI"

Caro Direttore:"Meno male che Giorgio Napolitano c'è". Non è una canzone di partito ma una constatazione.Facciamo il punto della situazione: 1) Grillo non è sconfitto. Le elezioni amministrative sono elezioni in cui il radicamento dei partiti tradizionali crea le condizioni adatte ad un'affermazione di questi ultimi. I "favori",le "promesse",le"raccomandazioni" dei vecchi volponi della politica mietono vittime.2)PD e PDL sanno che il presidente Napolitano non arriverà a svolgere l'intero mandato anche per motivi anagrafici.Inoltre con la rielezione ha riacquisito il potere di sciogliere le camere.3)Se nel movimento di Grillo si "aggiusta il tiro"(ad esempio:reddito di cittadinanza a 300 euro anzichè 500, più libertà di parola e più presenze in TV),per gli altri partiti la vedo brutta alle prossime politiche.Basta guardare i referendum sul blog grillino e scoprirete una vera "macchina da guerra"poco gioiosa per gli avversari.Conclusione:amici di PD e PDL,non prendetci più in giro col numero dei parlamentari, le auto blu, le province, le pensioni d'oro, rimandando sempre alle calende greche.La "porcata" della legge Fornero contro i lavoratori e pensionati l'avete votata in 5 giorni.Fate altrettanto in fretta a rimediare! Noi restiamo in attesa, con quella faccia un po' così, quell'espressione un po' così, ma sempre più incazzati!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog