Cerca

Saviano in tv

Egregio Direttore In Italia per fare valere le proprie ragioni da sempre si utilizza il cosiddetto “Articolo o servizio strappalacrime”, utile a fare commuovere la gente in modo da azzerarne la capacità di ragionamento e di analisi. Proprio domenica 26 maggio su Rai 3 è andato in onda un lungo monologo di Saviano a favore dello Ius soli, il cavallo di battaglia di Bersani alle ultime politiche…Saviano, più attore che scrittore, ha tirato fuori la solita storia degli italiani emigrati in passato e degli Stati Uniti dove vige lo Ius Soli. Premesso che, oltre agli italiani, sono emigrati anche tedeschi, inglesi, olandesi, irlandesi ect, ma questo non ha causato l’introduzione dello Ius Soli nella loro legislazione, in aggiunta si deve far presente che questo principio esiste nel mondo occidentale solo negli USA e in Canada, due paesi totalmente diversi dall’Italia per storia, territorio e disponibilità di risorse naturali. In Europa non esiste lo Ius soli secco, vi sono solo delle agevolazioni in Francia, Gran Bretagna e in Svezia (con i brillanti risultati che si sono visti nei disordini delle banlieu, dove stranieri con passaporto nazionale non si sono mai integrati). La cittadinanza non deve essere automatica ma deve essere richiesta e meritata, come succede in quasi tutti i paesi del mondo. Invece Saviano ha pensato bene di convocare 3 persone in studio e utilizzare presunte storie strappalacrime di stranieri, privi di cittadinanza dopo molti anni di residenza, per invocare un cambiamento della legge attuale. Peccato che accanto a bravi ragazzi esistono altri che pur nascendo in Italia non conoscono la lingua, non hanno rispetto per le leggi e trattano le donne peggio di come noi trattiamo i cani. Mi meraviglio che una persona intelligente come Saviano non sia a conoscenza della scarsa integrazione da parte di alcune comunità, cui dare la cittadinanza automatica ai nascituri servirebbe solo a regolarizzare a cascata madre, padre e tanti fratelli, visto che la legge italiana vieta l’espulsione dei parenti di chi è cittadino. Come ha detto un noto economista lo Ius Soli non è giusto o sbagliato è semplicemente insostenibile economicamente, e vista la crisi italiana qualcuno lo dovrebbe far presente . Distinti saluti - filippo tartaro parma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog