Cerca

TUTTO COME PREVISTO MA POTEVAMO ANCHE RISPARMIARCELO

Lo sapevo che il M5S era tutto fumo e niente arrosto, ma gli italiani ci hanno voluto comunque credere. Appoggiare Tarzan che urla alle “tigri” non ha sortito l’effetto sperato, anzi, ha comportato un leggero rinnovamento nei volti ma non nei costumi della c.d. “casta”. Diciamocela tutta: il problema non è la casta ma trovare delle soluzioni fattibili per risollevare il paese; e di soluzioni il M5S non è ha indicata nemmeno una. Questo è uno dei motivi per i quali non era giusto votare Grillo e questo è uno dei motivi che ha portato la sua fine. Oggi, però, Grillo incolpa del proprio fallimento gli italiani che non sanno votare, dimenticando che, è proprio grazie a loro se è entrato nella camera dei bottoni, ed è, invece, solo a causa delle sue incapacità se non è riuscito a fare nulla. Tra le tante cose che va urlando il Tarzan italiano, però, quella di oggi forse è la più sensata, perché, aver votato Grillo per protesta non è stato certamente un gesto d’amore verso la propria patria ma un modo sbagliato per dimostrare la propria sofferenza. Forse potevamo evitare di ridicolizzarci con Grillo e i suoi al Parlamento, ma, tutto sommato, il fenomeno M5S ha fatto capire che c’è voglia di rinnovamento in politica e che occorre individuare personalità nuove e capaci: ma, per carità, Fonzie lasciamolo a Firenze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog