Cerca

ULTIMA CARTA !

Buon giorno, non sono un economista, non sono un professore e non sono neanche laureato, ma penso e presumo di avere una percezione del reale/quotidiano più obbiettiva di tutti quelli sopra citati ! Tutte le manovre ed intenzioni che si stanno spendendo in queste settimane verso le riforme per far riprendere l’economia sono, per me, assolutamente inutili, assurde e inefficaci. Togliere l’IMU è come dare un cioccolatino ad un elefante che ha fame e sgravare le imposte sulle nuove assunzioni significa fare lo sconto del 50% sugli alcolici ad un astemio: ma se le aziende non vendono, non producono e quindi non assumono ne a costo 100 ne a costo 50 ! ! ! Quando un negozio, società, impresa si trova alle fasi finali deve avere il coraggio di rivoluzionare completamente tutto il sistema (non per niente esistono i saldi o le liquidazioni ! ! !), quindi secondo me per far riprendere l’Italia in poche settimane (si ha letto bene, settimane ! ! !), bisogna: - NO TAX AREA SOTTO AI 10.000 €; - ALIQUOTA IRPEF UNICA AL 50% PER TUTTI; - DETRAZIONE DI TUTTE LE SPESE (ai privati al netto dell’iva) DALLO SPAZZOLINO AI LIBRI DI SCUOLA, DALLE SCARPE ALLA TELEVISONE, DALLA CARTA IGENICA ALL’IDRAULICO, QUESTO SIGNIFICA CHE SE GUADAGNO 100 E SPENDO 50, PAGO IL 50% DI 50, MA SULL’ALTRO 50% LO STATO INCASSA IL 21% DI IVA ! ! ! (bisogna dotare tutti i registratori di cassa di un lettore magnetico per codice fiscale, in maniera da avere uno scontrino/fattura, questo combatte in automatico l’evasione fiscale !); - OFFERTA DEDICATA A TUTTI GLI ITALIANI RESIDENTI DI TITOLI DI STATO A CONDIZIONI PARTICOLARI (da studiare in base alle tipologie), PER RIAPPROPRIARCI DEL DEBITO, NON POSSIAMO CONTINUARE A ESSERE RICATTATI DA TUTTO IL MONDO: ALMENO GLI INTERESSI RIMANGONO IN ITALIA E VENGONO RISPESI IN ITALIA; - INNALZAMENTO DELLE IMPOSTE DOGANALI: BISOGNA FAR COMPRARE IL MADE IN ITALY E RENDERLO CONCORRENZIALE; - ABOLIZIONE DEL BOLLO AUTO: SI AGGIUNGE UN’ACCISA AI CARBURANTI PER FAR PAGARE IN BASE ALL’USO. IO NON POSSO PERMETTERMI NE UNA ROLLS ROYCE NE UNA FERRARI, MA NON HO NIENTE CONTRO CHI PUO’ COMPRARLA. LA MAGGIOR PARTE DI QUESTO TIPO DI MACCHINE VIVE IN GARAGE, QUINDI MI SPIEGATE CHE DIFFERENZA C’E’ TRA UN LAMBORGHINI VENENO (2 milioni di euro !) E UN PICASSO ? ? ? Questo è solo l’inizio, poi ci vogliono tutta una serie di manovre parallele per continuare e mantenere la rotta (dai pagamenti della PA in tempi ragionevoli, all’aggiornamento delle infrastrutture, alla riduzione dei costi di amministrazione, ecc.). Lo so, c’è una componente di rischio notevole, perché con il sistema attuale si possono pianificare tutte (o quasi !) le entrate, in questo caso ci sarebbe un grosso punto di domanda, ma penso che l’azzardo sia l’ultima carta che ci resti da giocare ! ! !

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog