Cerca

torniamo al Giannini

Abbiamo una fauna politica così scadente che a volte mi manca persino il Giannini col suo Uomo Qualunque. Stato minimo ma efficiente, ripudio delle ideologie, drastica riduzione del prelievo fiscale, fiducia nella capacità d'impresa dell'individuo. Desiderio di pace e di quiete domestica, senza obblighi europei o tiranneggiamenti teutonici, senza il falso cruccio che l'immigrazione sia un destino inarrestabile e che casa nostra debba rimanere aperta a chiunqua voglia entrare per fare i comodi suoi. La gente ha un solo desiderio, che lo Stato smetta di rompere le scatole e si comporti con discrezione. Basta con la vita d'inferno provocata da questi mestieranti della politica, incapaci, gelosi l'un l'altro, ladri di Pisa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog