Cerca

Numero chiuso Università e violazioni diritti umani

Caro Direttore, la Corte Europea per i Diritti Umani ha bocciato un ricorso tendente a ritenere una violazione dei diritti umani il numero chiuso per l'accesso alle Università. La Corte opprime e non tutela i diritti umani e Le spiego perchè con una breve sintesi della mia esperienza di padre. Mio figlio ha senpre sognato di diventare medico, ha molto studiato ma non ha superato per due volte i test di accesso a medicina. ma non voglio parlare di questi test e della loro inidoneità a valutare. Voglio solo parlare di come due amici di mio figlio, figli di medici, entrambi non ammessi ai test stanno però per laurearsi... in medicina... E sa come hanno fatto caro Direttore? Hanno pagato somme ingenti e comprato sostanzialmente una laurea in una Università privata spagnola che prevede un colloquio fittizio per l'accesso e corsi, come dire, leggeri... La Spagna è in Europa? L'Italia è in Europa? E i diritti umani di chi non può "comprarsi" una laurea dove li mettiamo, signori Giudici della Corte? Questa Europa è l'Europa dei diritti, che voi ritenete di tutelare, o è l'Europa dei privilegi...? I due giovanotti torneranno in Italia, tronfi e soddisfatti e otterranno l'equipollenza del titolo, cominciando a fare i medici in barba a me, a Lei, caro Direttore, alla Giustizia e ai diritti umani che i Signori Giudici della CEDU non sanno neppure dove stiano. Con molta gratitudine per l'ospitalità, La ringrazio Un padre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog