Cerca

Partita di giro

Mi sfugge la differenza tra un pagamento effettuato ai partiti tramite il meccanismo dei cosiddetti rimborsi elettorali e un pagamento effettuato dallo Stato tramite una rinuncia ad una parte dell' imposta sui redditi percepiti dai cittadini, sia tramite la rinuncia al 2 per mille, sia la rinuncia all'imposta sui redditi che vengono donati volontariamente ai partiti. L' unica differenza consisterà nell'ammontare che oggi percepiscono ed un eventuale tetto che venisse stabilito in futuro. Ho letto di 61 M€ (non dal Primo Ministro ma da parte di un ministro) che però si riferirebbero soltanto alla parte del 2 per mille e non anche alla parte donata volontariamente. A parità di importi si tratterebbe solo di una partita di giro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog