Cerca

la continua presa per il culo dei nostri politicanti

La continua presa per il culo dei nostri politicanti. I popoli di destra e di sinistra in alcune cose si equivalgono o addirittura ne diventano fotocopia, specialmente quando si tratta di farsi prendere per il culo dai nostri politicanti. La barzelletta dell' Imu sulla prima casa ininfluente ai fini del bilancio dello Stato (vista l'esiguità del suo ammontare) suscita comunque ammirazione da parte del popolo del centro destra che a modo suo continua a fidarsi ciecamente del padre padrone dott. Silvio da Arcore, così come suscita ammirazione, sempre da parte del popolo di centrodestra, la ventilata ipotesi di definanziamento pubblico ai partiti. Il popolo di centrosinistra invece plaude a tutto ciò che è contro Silvio e tutto ciò che fa 1968, con la differenza che le sigarette di cannabis sono state sostituite da quintali di cocaina, che a ben vedere offuscano le menti eccelse dei politicanti in modo da non fargli vedere quello che succede oltre il loro naso. Quindi, dicevamo, i due popoli in qualche modo continuano a credere alle favole dei rispettivi aggregati pseudo politico-partitico, pronti a sottolineare ogni movimento a loro favore, ma ciechi e sordi su tutto quello che gli è contro. Noi ci e vi chiediamo come mai quando si tratta di prendere provvedimenti per rimpinguare le casse dell'erario o per salvaguardare l classe politica, nel giro di 24 ore si riescono a formulare decreti legge, regolamenti attuativi, direttive governative ed altre alchimie simili, mentre quando si tratta, per esempio, di definanziare i partiti servono almeno tre anni se non più oppure quando si tratta di riformare le pensioni a sfavore dei più deboli assistiamo alla tragicommedia dell'ex (menomale)ministro Fornero, mentre se si parla di tagliare le pensioni d'oro o i privilegi dei politici, parlamentari, dirigenti statali ed affini, ci si imbatte in discussioni che durano anni. Perché quando c'è da alzare le accise dei carburanti o dei prodotti di monopolio basta svegliarsi il giorno dopo per avere l'amara sorpresa, mentre per snellire l burocrazia statale e di conseguenza il malcostume fatto di corruzione e concussione bisogna aspettare qualche alieno venuto da chissà quale paese. Perché i popoli cdx e csx non si indignano per l'aumento dell' IVA di un punto, forse perché non si rendono conto che questo aumento servirà solo come pretesto per cercare nuove risorse con ulteriori balzelli a carico dei soliti noti, dipendenti, pensionati e partite iva, e probabilmente, vista la voracità dello Stato, a chiedere a settembre anche il pagamento dell' imu sulla prima casa. Popoli di cdx e di csx, per ora i politici ci stanno continuando a prendere per il culo, ma con i soldi che stanno racimolando hanno in programma di acquistare quintali di vasellina............... Comunque, contenti voi..........

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog