Cerca

Maroni e Tosi si preparino ad essere buttati fuori dalla Lega a calci

Sarà perchè Maroni ha deciso di tagliargli i viveri? Oppure Umberto Bossi è realmente preoccupato per le sorti del partito che lui stesso ha fondato e che si è visto scippare con disonore e raggiro dall'amico fraterno di un tempo? Bobo ne ha combinate proprio tante per rovinare la Lega concedendo, per esempio, il diritto di parola al leghista da salotto Flavio Tosi, quello che faceva parte del mobilio ai dibattiti di Gad Lerner per vantarsi di avere riempito Verona di immigrati tutti perfettamente integrati..pare che parlino pure il veneto stretto ma la notizia non è confermata...Maroni ha pure fatto segretario per la Lombardia quel capoccione di Salvini, un altro di quei leghisti televisivi che con le parole spaccano il mondo ma nei fatti sono buoni solo a raccogliere firme ai banchetti e organizzare grigliate a Pontida. E poi c'è Roberto Maroni. Il suo stile puritano e sfigato da ramazzatore privo di collo, con gli occhiali a fondo di bottiglia e il sorrisetto beffardo di chi è davvero convinto di saperne sempre più degli altri, ecco...lui stesso ha dato il colpo di grazia alla Lega , con la profonda antipatia che da sempre ispirano gli usurpatori soprattutto quando sono da sempre personaggi secondari,trascurabili, in ogni momento sostituibili. Quella di Maroni nella Lega è stata la rivolta dei mediocri e come tale ha dato risultati disastrosi. Mi ricorda molto Gianfranco Fini, il Re dei Mediocri, quello che pensava di fare le scarpe a Berlusconi ed è riuscito invece a farsi buttare fuori a calci dal Parlamento. Sarà la fine che faranno Bobo e i suoi compari non appena Bossi tornerà alla carica. Cordiali saluti Giorgio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog