Cerca

Laurea falsa in salsa grillina in FVG

Quello delle lauree false, o dei veri o presunti titoli di studi conseguiti all’estero e "confusi" con lauree valide anche in Italia, sembra essere diventato lo status symbol del momento. Ne sanno qualcosa i grillini, a quanto pare specializzatisi in curricula parzialmente taroccati. Dopo il "bachelor of arts" spacciato per laurea della deputata Marta Grande, crocifissa per questo dalla stampa e dai suoi stessi sostenitori duri e puri a 5 stelle, dal Friuli Venezia Giulia arriva un’altra storia di titoli di studio conseguiti all’estero. In questo caso, però, il dilemma è tragicomico: la neo-eletta in Consiglio regionale Elena Bianchi sostiene di essersi laureata a San Pietroburgo, ma incalzata sull’argomento ammette di non conoscere "più di tre parole in croce" della lingua russa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog