Cerca

La Costituzione Italiana

L'Italia soffre della febbre del cambiamento e dà alla Costituzione scritta nel 1946 la colpa del fermo del nostro progresso civile o per non poter avere quello che sogniamo di notte, o non poter vivere di benessere a costo zero o non poter dare alla propria famiglia un avvenire realizzato in una sola generazione : in molti si dovrebbero vergognare ! In Italia chi crede nel lavoro,chi crede nei valori e negli ideali della nostra tradizione ,non dà alcuna colpa della disastrata attuale condizione in cui vive il Paese ad una Carta Costituzionale bistrattata perché scritta in tempi che si vuole non ci appartengano più o perché i sottoscrittori di coloro che la resero "viva" non sono del "colore" che preferiamo. La più risibile delle modifiche volute riguarda l'elezione del Capo dello Stato che si vuole eletto direttamente dai cittadini,minimamente riflettendo che la Democrazia usata come clava per sfasciare ciò che non piace possa portare alla elezione di un Presidente che non garantirebbe nulla o ,al più, garantirebbe privilegi di casta senza che il Parlamento,vera voce del Paese,possa intervenire.Se vogliamo "cambiare qualcosa" cominciamo con il cambiare NOI!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog