Cerca

fidi confidi srafidi....

Buongiorno direttore. Mi chiamo rossella e ho una lavanderia, quindi dovrei essere un. inprenditrice,in teoria, in pratica a breve disoccupata. Ho 49 anni e da due anni gestisco una lavanderia. Ho investito tutto quello che avevo, nella speranza di garantirmi un futuro, che mi creda, alla mia età alla luce dei nuovi eventi, fà paura. Ho venduto la mia casa, per aprire il negozio, la camer di commercio di Lodi mi propone una start-up come nuova impresa, che ovviamente non và in porto, poi una seconda, e poi una terza. Morale, le confidi ti garantiscono fino all.80%, il resto è della banca, che ovviamente la liberatoria non la darà mai, perchè il tuo reddito è basso, e sei agli inizi, quindi non garantisci la restituzione di quei miserabili 4 soldi che ti devono dare. Nel frattempo tu sconfini dal fido, e loro ti segnalano alla Banca d.Italia, il gioco è fatto, sei rovinato, così che poi ogni banca a cui ti rivolgi ti dice che il bando non è fattibile visto la mancanza di garanzie e non ti dà più un euro. Sarebbero tante le cosa sig, Direttore, il lavoro stà prendendo piede, e ha bisogno di tempo, come tutte le cose. Ma lavorare in queste condizioni, non è possibile. Questi soldi alla fine a chi li danno? A chi li ha già? A chi ha già un reddito o solo tanti bei titoli in banca? Saluti amareggiati e delusi. Rossella

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog