Cerca

L'INGEGNERE

Caro Direttore: Tempo fa giocavo al lotto, un po' perdevo e un po' vincevo, da buon giocatore del lotto leggevo anche "la smorfia" e mi ero pienamente "napoletanizzato" se così si può dire. Osservavo la gente per strada e ricavavo i numeri, se vedevo una monaca non giocavo perché dalle mie strane statistiche sui portafortuna e anti-fortuna ero sicuro che non avrei vinto. Avevo anche una lista degli jettatori che se prima di giocare mi fossero apparsi davanti in TV o su un giornale non mi avrebbero dato scampo. Uno di questi è appena morto e quindi non mi accanisco (pace alla gobba sua), altri non vorrei sputtanarli troppo trattandosi di pura superstizione, ma De Benedetti proprio non posso non nominarlo. Portasfiga di primo livello, menagramo all'ennesima potenza. In sua presenza mai vinto un solo centesimo (e ne ho giocati di soldi), inoltre avevo un po' di azioni Olivetti e subito dopo un aumento di capitale studiato ad arte me ne ha ridotto il valore di un buon 20% in poco tempo. Per fortuna le ho subito vendute ed ho evitato guai peggiori. Quindi giocatori siete avvisati se lo vedete non giocate ma toccatevi gli zebedei (le donne tocchino ferro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog