Cerca

Signor Grillo, non sia coerente.

Egregio signor Grillo, lei distruggeva computer con la mazza da 5 kg ravvisando nel PC una presenza maligna, considerandolo un bidone ormai inutile, come inutile secondo lei era internet, salvo poi, negli ultimi tempi, aver cambiato completamente idea trasformando tale apparecchio in un idolo e utilizzando solo la "rete" per consultazioni, votazioni, dibattiti, referendum e quant'altro. Il digitale terrestre secondo lei era finito ed infatti le trasmissioni con questo sistema si sono sviluppate alla grande. Lei diceva che siamo in troppi sulla terra e che le risorse non bastano per tutti e perciò ha messo al mondo 6 figli. Lei diceva di Bin Laden cose edificanti e quasi lo ammirava per poi sconfessare tutto pubblicamente. Lei mostrava cartelli che indicavano il livello bassissimo della libertà di informazione, di opinione e di espressione in Italia rispetto ad altri stati del mondo per poi impedire ai membri del suo movimento la partecipazione ai talk-show o a dibattiti politici democratici in TV instaurando una specie di censura mediatica. Tutto ciò è coerente, uno dice una cosa e dopo un po' fa tutto il contrario. E' una strana coerenza, ma siccome questa equazione paradossale si ripeteva nel tempo, acquistava stabilità e le dava diritto di "usucapione" sui nostri giudizi. Quindi lei poteva sempre dire "bianco" e fare "nero", tanto tutti si erano abituati al voltafaccia. Adesso signor Grillo le chiedo di non essere coerente, lasci liberi di parlare i suoi parlamentari che possiedono un cranio completo di materia grigia autonoma e funzionante, collabori di più ai lavori sui provvedimenti importanti, faccia dietro-front, viri di bordo, cambi rotta, così almeno non rimarrà in linea col suo passato e dimostrerà di aver imparato sbagliando continuamente, consentendoci di perdonarla perché riconosco che lei è un brav'uomo anche se un po' confuso. Quindi da adesso retromarcia mi raccomando, a delante, Pedro, con juicio. Ad maiòra!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog