Cerca

clandestini

Il mare non ci aiuta e continuano gli sbarchi a Lampedusa. Quando c'era il governo Berlusconi gli isolani s'indignavano perché vedevano compromessa la stagione turistica. Oggi con i sinistri e i gay gli stessi isolani chiedono che vengano adottate tutte quelle misure per garantire ai derelitti la sicurezza. Qui c'è gente che non sa cosa dare da mangiare ai propri figli, gente che vive da mesi sull'auto ferma senza benzina, gente che si da fuoco dalla disperazione e si devono buttare soldi per questi che per tutto ringraziamento ci prendono a picconate o minacciano le nostre donne. Siamo proprio una bella nazione gestita da grandi persone. Quando gli italiani si renderanno conto che l'Italia non ci appartiene più sarà troppo tardi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog