Cerca

Scrivere su LIBERO è reato...dal Salotto di Bartolo Fontana

Sono trascorsi più di tre mesi da quando fu fatta visita agli Archivi di Stato di Modena per studiare un contributo in beneficenza al fine curare le ferite ancora vive dell’ultimo terremoto. Sebbene il fine, quello della beneficenza, fosse nobile, i responsabili di detto Archivio non hanno mai risposto alla gentile offerta. Come sia possibile rifiutare una beneficenza è francamente inspiegabile. Nemmeno un’email di ringraziamento, seppur di diniego, nulla di nulla, il vuoto…proprio come certe sale del grande edificio. Quando si dice: entrare nella parte, nel ruolo. In questo caso nel nulla. Una spiegazione, anzi un pettegolezzo, però si è sussurrato. Si narra che l’ideatore di questa iniziativa scriva su LIBERO! L’ideologia o la tendenza politica di certe persone, evidentemente non tiene conto, ammesso che scrivere sul quotidiano LIBERO sia un reato, il nobile fine dell’intervento. Povera Madre Teresa di Calcutta, e lei sì che di beneficenza se ne intendeva: “ non conta da dove provengano i soldi, ma dove siano destinati!”. Quando la politica fa rima con l’ipocrisia. A danno dei cittadini, della comunità, di un intero Paese. Si tornerà a parlare dell’Archivio di Stato in Modena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog