Cerca

Deficit pubblico al 3%

Deficit pubblico UE E’ opinione di molti politici,di una parte dell’ opinione pubblica e del governo, che il deficit max. Percentuale sul PIL debba essere il 3%, altrimenti si infrangono i patti vincolanti sottoscritti dall’ Italia ( e da tutti i Paesi UE).Gli inconvenienti che , secondo questa opinione, deriverebbero dal superare il deficit del 3%, consisterebbero in una perdita di credibilità dell’ Italia, che la ha appena riconquistata uscendo dalla procedura di deficit eccessivo, ed in una perdita di forza nelle trattative con l’ UE. Non molti sanno che il deficit Italiano 2012, pari al 3%, andrebbe paragonato (vedi statistiche Eurostat on line) con il deficit di altre piccole nazioni notoriamente meno credibili e molto più deboli nelle trattative europee ( ad esempio Francia, deficit 2012 pari al 4,8%, Inghilterra, deficit 2012 pari a 6,3% ) e quindi ci riporterebbero nel novero delle piccole nazioni cicala ( ad esempio Danimarca, deficit 2012 pari a 4% od Olanda, 4,1%). Ovviamente chi esprime l’ opinione suddetta, rafforza il proprio ragionamento, con il fatto che l’ Italia ha un debito colossale di 2 mila Miliardi di Euro, ed ovviamente costituisce un macigno non comparabile con i 2,2 Miliardi di Euro della Germania,o 1,8 Miliardi della Francia o 1,7 Miliardi dell’ Inghilterra. Andando oltre , tali opinionisti , aggiungono l’ argomento decisivo, e cioè il peso del debito pubblico sul PIL, osservando che l’ Italia con il suo 127,0 % non è assolutamente comparabile con la Francia al 90,2 % o con il 90,0% dell’ Inghilterra, mentre è paragonabile con le nazioni praticamente fallite come la Spagna all’ 84,2%. In conclusione, l’ opinione corrente sulla non superabilità del deficit annuo del 3% , è surrogata da forti certezze. Non sia mai che l’ Italia non rispetti i patti sottoscritti, ma soprattutto va evitato ad ogni costo di la perdita di autorità e forza in Europa, diventando come Francia e Inghilterra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog