Cerca

Tregua con la Idem

Egregio Direttore, ancora un accenno alla situazione di Josefa Idem. In poche parole, io penso che dovremmo sostenere tutti un esame di coscienza e concedere una uscita dignitosa alla campionessa italo-tedesca. E’ vero, siamo tutti uguali di fronte alla legge e forse la carriera politica di Josefa si interrompe ed io ritengo che non avrebbe nemmeno dovuto cominciare. Ora, io penso che una grande atleta, che ha dato così grande lustro allo sport italiano, meriti rispetto per i grandi sacrifici fatti per il raggiungimento di grandi risultati. Certo, la politica corretta richiede un suo passo indietro per il clamore e l’indubbia gravità delle colpe attribuite, non facilmente condonabili in un momento così delicato per la politica. Ma come cittadino ha commesso colpe comuni a molta parte dei contribuenti italiani. Insisto su questo argomento, perché non merita la gogna mediatica per inadempienze di cui lei stessa, forse, non è completamente colpevole. Voglio ripetere il concetto, non va assolta ma nemmeno vituperata in modo aspro e irrispettoso. Antonio Mirabile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog