Cerca

Caro Dott. Berlusconi

Buongiorno Dott. Belpietro, scrivo a Lei per chiedere come mai io leggo le lettere che m’invia Forza Silvio, dove ho letto la disperazione di un’uomo che è ingiustamente stato preso di mira, mentre anche io vorrei che il Dott. Berlusconi leggesse la mia ancor più grande disperazione. Ecco cosa vorrei scrivere oggi a lui: Caro Dott. Silvio Berlusconi, Lei mi scrive ed io leggo la sua lettera, spiegandomi quello che le è successo, mentre se io scrivo a Lei, sicuramente la mia non la leggerà mai, perché sono una persona qualunque. A me dispiace molto di quello che le sta succedendo, io sono sempre stato un suo elettore, e continuerò a farlo, e poi ho il cuore rossonero fin da bambino. La differenza fra me e Lei gentile Dott. Berlusconi, e che Lei hai i soldi per vivere bene, mentre avendo io una causa con Equitalia, che mi vuole portare via tutta la mia liquidazione di Agente di Commercio, avendo delle cartelle di tasse non pagate, dopo anni di lavoro e sacrificio, rischio che mi buttino fuori di casa poiché ho uno sfratto esecutivo, non ho più soldi per fare la spesa per mangiare, fra qualche giorno mi staccano l'energia poichè non pago le bollete......io non ho più un'Euro in tasca......ecco la differenza fra me e Lei, a questo punto non so se continuare a vivere questa vita, se riuscissi a portare a casa questi miei soldi sudati, tornerei a vivere, ritroverei la felicità. Le auguro tutto il bene possibile, ogni mattina faccio una piccola preghiera, aggiungerò anche Lei caro Dott. Berlusconi nella preghiera che faccio al Signore. Cordiali saluti. Alberto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog