Cerca

DL LAVORO GIOVANILE.

Come deve sentirsi un giovane italiano, al di sotto dei 29 anni, con una laurea e/o un diploma, residente con i genitori ed in uno stato di disoccupazione, dopo avere letto le specifiche del DL sul lavoro giovanile? Mi chiedo: ma in mezzo a tutti i ministri del governo Letta, non ce n'è uno che abbia fatto una piccola riflessione, in merito ai propri figli, nipoti e/o giovani conoscenti? Forse non è un problema che li tocca più di tanto, visto che almeno i loro figli hanno già un futuro garantito ma probabilmente si dimenticano che il loro compito è quello di soddisfare le esigenze di tutti gli italiani....vero? Ho specificato bene italiani e vorrei ricordarlo al ministro kyenge, fresca di delega alle politiche giovanili....guarda il caso!!!! Mi sembra tutto incomprensibile....mi sembra da manicomio, mi sembra che non ci sia via di uscita se non con una ribellione popolare degli ITALIANI!!!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog