Cerca

Berlusconi, sì grazie

Ho letto su “Libero” del 29/06/2013 l’articolo del giornalista Giampiero Muggini “La benedetta maledizione dei moderati italiani”. Vorrei osservare: il centrodestra è bunkerizzato nel nome e nel personaggio di Berlusconi non perché non esista un altro nome o un’altra storia personale da offrire agli italiani moderati o liberal, bensì perché ove si proponesse (e divenisse validamente operativo ed aggregante), quel “nome” diverrebbe subito oggetto non di lotta politica, bensì di attacco anche giudiziario. E’ la sinistra che “vuole” il potere; non ottenendolo per via democratica, lo persegue per via giudiziaria. Vent’anni di storia italiana lo dimostrano inoppugnabilmente. Diversamente perché sinistra e “centro” continuano ad opporsi a qualsiasi rivisitazione della normativa costituzionale “dell’ordinamenti giurisdizionale”? Valga rammentare, dalla costituzione “più bella del mondo”: -art. 104: la magistratura costituisce un ordine autonomo indipendente (non un potere, come ama autodefinirsi ed essere definita); -art. 105: spettano al C.S.M., secondo le norme dell’ordinamento giudiziario, le assunzioni, le assegnazioni e i trasferimenti dei magistrati (non i “pareri” e i mille altri interventi con cui si prova a condizionare l’attività del potere legislativo e l’attività politica); -art. 107: i magistrati si distinguono fra loro soltanto per diversità di funzioni. Il pubblico ministero gode delle garanzie stabilite nei suoi riguardi dalle norme sull’ordinamento giudiziario (il P.M. è “altro” dal magistrato; non è un sacrilegio la separazione delle carriere); -art. 108: le norme sull’ordinamento giudiziario e su ogni magistratura sono stabilite con legge (pertanto esclusiva competenza del Parlamento); -art.: 110: spettano al Ministro della giustizia l’organizzazione e il funzionamento dei servizi relativi alla giustizia (ovviamente tramite funzionari amministrativi, non con i magistrati che occupano ogni struttura del Ministero della giustizia). Ringrazio dell’eventuale ospitalità Giovanni Caputi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog