Cerca

Assedio in Riviera

Caro Direttore, di ritorno da qualche giorno di mare sulla Riviera romagnola le devo raccontare ciò che ho visto e patito insieme alla mia famiglia.Vucumprà a getto continuo,con una frequenza di due al minuto,cronometrati!,i quali sono diventati molto insistenti e arroganti.Si passa la giornata in spiaggia a dire"no grazie"e a difendersi dalle insistenze e dagli improperi,spesso incomprensibili,dei "venditori" frustrati, che ti tirano anche per un braccio, si appoggiano con la loro mercanzia sui lettini e interrompono chiacchiere e giochi pretendendo di essere ascoltati!In 10 giorni nemmeno l'ombra di controlli da parte di vigili o polizia.Questo è un fenomeno che sempre ho rilevato in Riviera,ma mai forte e abusato come quest'anno.Chiedo ai lettori della mia regione,il Veneto,se anche lì la situazione è così invivibile o se invece la politica lì e' più attenta.Mi viene un dubbio:se i venditori abusivi fossero invece italiani locali,le forze dell'ordine sarebbero così disattente? Chiedo l'opinione "imparziale" del ministro Kyengè.....!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog