Cerca

Maestri balbuzienti bacchettano scolaresche di deficienti

Caro Direttore, sembrava un avvio positivo l'incontro a Roma dei ministri europei del lavoro, ma l'ammucchiata di ripetenti è tornata alla scuola dei deficienti tendendo la mano alle bacchettate di maestri balbuzienti che in anni di sforzi mnemonici non riescono a usare correttamente nemmeno la propria lingua ma pretendono paralizzare quella degli altri imponendo dettati, sapendo che gli alunni della scuola italiana non hanno mai avuto idoneo insegnamento ma godono solo delle borse di studio e di viaggio, accettando distrattamente lezioni senza obiettare giudizio consapevoli che non saranno mai messe in atto. Il cosidetto parlamento europeo, lo avevo già anticipato, è un carrozzone bloccato da incapaci ed ostinati cocchieri che schioccano frustate al vento ma i cavalli hanno gli zoccoli affondati nel fango e non si muovono.L'Europa ne può fare benissimo a meno tagliando il foraggio ai muli che nel frattempo sono nati dall'incrocio e pretendono indicare allo zoppicante bestiame italiano come galoppano i cavalli. Intanto, stanno uscendo dalle stalle paraninfi e puledri che trotterellano torcendo le natiche sulle passerelle degli allocchi a bocca aperta ragliando per essere nominati anche capi gregge di pecore e pecoroni per finire di divorare tutto il pastone della feria bestiaria di montecitorio...Ma che vergognosa metaforfosi sta subendo l'Italia in mano a tanta inettitudine!...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog