Cerca

finalmente la crescita ... dei capelli?

Più o meno periodicamente qualcuno "vede" la fine della crisi, una lucina in fondo tunnel, e si sente confortato anche dal FMI, che a suo parere ci concede la "ripresa" ad iniziare dalla fine 2013. Poiché ritengo ormai offensivo della dignità del più sprovveduto dei bipedi che si autodefinisce umano, mi "indigno" quando sento sproloquiare sull'ormai inflazionato termine "crescita". Parola vuota e ormai offensiva, per l'indegnità del vuoto che la pervade tutta! Cito il Sole 24 ore: le tasse? Le pagano piccole imprese e cittadini, le multinazionali trovano una via d'uscita. (Antonio Criscione 12/02/13). Ma il sole 24 ore non fa che commentare la relazione OCSE sulle multinazionali ... quante volte vi viene rilasciato uno scontrino che a leggere bene riporta : NON FISCALE - art. 1, comma 429, legge n. 311 del 2004. Tutto legale, per carità di DIO! Ma la lettura della relazione OCSE fa ben capire che "c'è chi può, chi non può, ... IO può"!!!! Si legge, tra le righe dell'art. citato che le multinazionali (solo alcune??), con i vari stratagemmi LEGALI pagano il 5% rispetto al (minimo!) 30% dei poveri COGLIONI NOSTRANI, piccoli imprenditori e commercianti!!!! E i negozi chiudono!! Ma va'??? Leggo su Repubblica di oggi "Italia ai vertici carico fiscale:44%. Debito pubblico balza al 127% del PIL!!! E poi, :Caduta record dei consumi, ora si taglia anche su pane e pasta.!!!! Da semplice laureato in Fisica, che con economia e finanza non ha nulla a che vedere, propongo due elementari conti che spero non irritino quei colleghi matematici ormai dediti alle "SCIENZE" (sic!!!) della economia e delle finanze: stipendio netto 3.800.000 ldue abiti ire mensili che il giorno dopo del "passaggio" all'EURO (sic!) si è tradotto in 1859,24 € (3.800.000:1936.27). Nello stesso giorno su qualsiasi bancarella, negozio, etc, quello che al giorno prima costava 10.000 lire ... si è trasformato in 10 €! Tutto tacendo, qualcuno ha fatto i soldi (momentaneamente!) e altri si sono trovati via via più "poveri", cioè nell'impossibilità di mantenere i propri "consumi" al livello precedente! Personalmente con i miei 3.800.000 lire potevo cambiare un'auto ogni 3/4 anni, concedermi una vacanza di circa 20 giorni, comprare due abiti e tre paia di scarpe ogni anno, andare al ristorante o pizzeria 5/6 volte al mese, comprare qualche libro, visitare una mostra, ... Ora non più!!! E che pensano i sommi "scienziati" dell'economia e delle finanze in merito alla "CRESCITA"??? Tutto, fuorché pensare che se la "massa" non dispone ... non PUO' COMPRARE ed è perfettamente inutile pensare di "incentivare" la PRODUZIONE!!!! Che la PIPPO produca 1 miliardo di auto a costo 100 centesimi di euro ma la "massa" non li ha da spendere ... che li produce a fare??? Appello ai sommi saggi "megagalattici" dell'economia e delle finanze .... se anche producessi 10 ma poi vendessi 2 ... qualcosa mi sembra evidente che non può funzionare!!!! Ovviamente in questa ottica!!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog