Cerca

regolamentazione commercio sigarette elettroniche

Gent. Direttore nessuno parla dell'art. 22 del decreto ministeriale intitolato DECRETO MINISTERIALE PER FAVORIRE L'OCCUPAZIONE GIOVANILE E ALTRE AMENITA' del 28 giugno 2013 n° 76. In tale comma, che consiglio di leggere attentamente, si regolamenta il commercio delle sigarette elettroniche a partire del 01.01.2014. Praticamente le e-cig vengono equiparate, per la commercializzazione,alle sigarette tradizionali (quelle con la carta ed il tabacco per intenderci) e ai tabacchi trinciati e cioè subiranno una imposta di consumo del 58,5% sul prezzo di vendita e dovranno passare attraverso i Monopoli di Stato ed i suoi magazzini fiscali e quindi potranno essere vendute, le e-cig, solo dalle rivendita di tabacchi T. Ovviamente a causa di questo comma 22 dovranno chiudere tutte quelle attività commerciali, in franchising e no, che hanno iniziato a diffondere la sigaretta elettronica che, mi sembra, attualmente siano in Italia circa 5/6000. Da un rapido calcolo vuol dire che questo governo metterà sulla strada circa 10.000 persone più l'indotto. Questo per favorire la categoria dei tabaccai, delle multinazionali del tabacco, la FIt Federazione Italiana Tabaccai che infatti ne da l'annuncio con toni trionfalistici e di vittoria. Lascio a Lei Direttore le valutazioni di carattere generale e particolare su quanto danno farà se venisse approvato e trasformato in legge tale decreto, che ne penserà il vostro "svapatore" Filippo Facci? A Lei la palla ora Sig. Belpietro. Con affetto e rispetto. Firmato un elettore di centrodestra (forse pentito)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog