Cerca

"Le Province vanno abolite perché costituiscono spreco". E lo Stato?

Da più parti sento l’affermazione "le province vanno abolite, costituiscono uno spreco". Non sono d’accordo. Le province servono in quanto ente intermedio. Perseguendo lo stesso ragionamento arriveremo alla conclusione che anche il Parlamento e più in generale lo Stato vada abolito visto che di sprechi ve ne sono all’inverosimile. Ma così facendo si andrebbe incontro all’anarchia più assoluta. Ritengo che gli sprechi non provengano direttamente dagli enti, piuttosto dall’uso che gli amministratori ne fanno. Su questo punto la responsabilità è nostra. Siamo sempre più disinteressati e apatici nei confronti della vita politica. Permettiamo lo sfascio anziché vigilare ed esigere soluzioni. Abbiamo (nonostante tutto) il coraggio di lamentarci e tifare il rappresentante che sullo sfascio ci lucra. Il cambiamento politico non potrà mai avvenire se allo stesso non segue quello culturale. Anziché lamentarsi sarebbe opportuno agire concretamente, ciascuno. Contrastando tante piccole cose. Dall’evitare la scorciatoia alla macchina in doppia fila. Non dimentichiamo che i rappresentanti istituzionali provengono dal popolo, come noi. E non fanno altro che riverberare i nostri comportamenti nelle sedi amministrative. PIETRO SERRA

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog