Cerca

Il silente silenzio delle istituzioni sociali mercificando i figli

Caro direttore, nel merito di una incresciosa situazione di un tranviere di Milano residente a Bresso, è osceno che dalò 2009 si strappano dei figli ad una famiglia con metodi da shoà e che da allora non li hanno piu visti, tre fratelli tolti sulla base di falsità mai dimostrate ma con la finalità di forzare la naturale filiazione ad interessi di servizi sociali e di un tribunale dei minori che non indaga ma si basa su scritti di incompetenti fino a dichiarare che per sicurezza dei figli interrompevano incontri genitori figli peraltro mai avvenuti. Siamo al livello di una mercificazione dei figli ed abbandono dei genitori fino a definire sentenze di abbandono - E nessuno che muove un dito, avvocati che diventano clienti di un amministrazione comunale bressese e di fatto in conflitto d'interessi. Perchè li hanno tolti questi bambini ? ancora tutti se lo chiedono. ma domandarlo in comune si ottengono porte chiuse ed allontanamento dalla casa comunale con la scorta di vigili urbani. Questo è il comune del comunismo sociale di certe amministrazioni che campano con queste cose, spartendo circa 9800 euro statale per bimbo trattato .CHE VERGOGNA

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog