Cerca

QUANTA MALEDUCAZIONE

Non ho molta stima del Sen. Calderoli da quando, alcuni anni fa, ha messo a repentaglio la vita del personale di ambasciate e consolati in vari paesi arabi indossando molto goliardicamente la maglietta satirica di Maometto. Molti europei non capiscono che un certo comportamento per noi può essere considerato una spiritosaggine mentre in altre nazioni può essere considerato molto offensivo. Ho vissuto molti anni in un paese musulmano e mi sarebbe molto dispiaciuto se un cretino in Italia avesse fatto qualcosa da mettere a repentaglio la vita mia e quella dei miei famigliari. In merito all’epiteto usato dal Senatore nei confronti del Ministro Kyenge, pur non condividendo le idee del Ministro e comprendendo lo spirito sempre goliardico della battuta, ritengo che il modo dei esprimersi degli attuali politici sia non congruo al loro incarico e offensivo nei confronti dei cittadini che li hanno votati. Siamo passati dal contradditorio politico dei vecchi e bistrattati partiti, al turpiloquio volgare e non adatto a rappresentanti dello Stato Italiano, arrivando sovente all’offesa personale. Qualcuno dice e scrive parolacce, si usano parole come nano, psiconano, siamo arrivati a offendere la bandiera italiana per il cui onore hanno dato la vita migliaia e migliaia di combattenti, qualcuno prende in giro l’Inno Nazionale (che è il più bello del mondo), si offendono il Presidente della Repubblica, il Presidente del Consiglio ecc., ecc.,….. come siamo caduti in basso. A nulla sono valsi i richiami del Presidente Napolitano. Questi “signori” con il loro poco signorile comportamento fanno fare pessime figure ai cittadini italiani. Mi auguro presto un ravvedimento di tutti e un ritorno a un comportamento più serio ed educato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog