Cerca

Caso giudiziario: il Csm è un Consiglio inutile che và chiuso

Invio l'ennesima risposta inutile del Csm (pratica n. 450/RE/2013) in merito alla mia denuncia sul processo di primo grado su un falso reato di “concorso in tentato omicidio” dove ho denunciato dei pseudo-giudici giudici del primo grado di Cagliari in primis Massimo Costantino Poddighe. Ad aprile 2013 ho denunciato anche i tre giudici della Corte di appello di Cagliari, Fiorella Pilato, Grazia Corradini e Gabriella Muscas che mi hanno inflitto per rabbia una sentenza fraudolenta inviando formale querela penale e denuncia disciplinare rispettivamente alla Procura di Roma, al Csm, al Ministero di Giustizia, alla Procura generale del Tribunale di Cagliari ed alla Procura generale della Corte di Cassazione chiedendo un'apertura d'inchiesta penale e disciplinare in quanto Organi preposti. In questa delibera del 10/07/2013 il Csm dimostra invece per l'ennesima volta uno scaricamento di responsabilità conoscendo perfettamente il caso. Stesse sedicenti risposte fornite al caso di mio padre che è stata una tragedia giudiziaria. La vergognosa risposta del Csm è sempre ambigua ritenendo erroneamente che “non ci sono provvedimenti da adottare” rimanendo vaghi su ciò che invece deve fare sia la Prima Commissione che la Sezione Disciplinare tutti e due organi preposti del Csm ad applicare l'individuazione della fattispecie disciplinare in base all'articolo 105 della Costituzione, alla legge del 25 luglio n. 150 del 2005 e al decreto legislativo n.109 del 2006. Andando nel dettaglio e leggendo articoli e paragrafi di suddette leggi si potrà constatare ciò che denuncio da anni. Questo Ente è inutile perchè cita leggi e regi decreti dell'anno 1946 totalmente inutili e anacronistici. Non è assolutamente vero che il Csm non può adottare azioni disciplinari, per altro evidentissime sul caso in questione, poiché deve per legge trasmettersi pratiche ed azioni concrete al Ministro della Giustizia ed al Procuratore generale della Corte di Cassazione, Enti che, tra l'altro, conoscono molto bene il caso. Il suddetto Consiglio sà anche che sia mio padre che il sottoscritto si è rivolto alla Procura di Roma per chiedere l'azione penale per competenza giurisdizionale, in quanto preposta a perseguire penalmente i magistrati del tribunale di Cagliari, ma viene sistematicamente archiviata senza andare avanti. Il Csm fà finta di nulla scaricando l'azione al giudice ordinario e penale sapendo che poi archivia. Ci sono quindi coperture per non andare contro la Casta magistrati mediante favori e corruzioni. In tutti questi anni dal 2006 che abbiamo fatto denunce il Csm non ha mai preso concreti provvedimenti. Assurdo! E questa sarebbe gente che si fà chiamare “dottore”? Fanno solo schifo. Sono gravissime queste mancanze del Csm, Ente che, viste anche le inchieste recenti per truffe e falsificazioni di cartelle mediche nelle cliniche della famiglia di un inutile vicepresidente Michele Vietti, và abolito e chiuso. Il Ministero di Giustizia conosce questa vicenda. E' una vergogna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog