Cerca

richiesta di giustizia

Carissimo direttore ,buonasera !!!! Le scrivo per richiamare la sua attenzione sul caso del Maresciallo Marco Diana ex granatiere di Sardegna ,primo caso di malato di cancro cui e' stato riconosciuto la causa di servizio imputabile all' impiego di uranio impoverito. Il maresciallo nonostante abbia avuto la garanzia del Ministero della Difesa di una totale copertura finanziaria e assistenziale vita natural durante ha dovuto affrontare di tasca propria tutte le spese mediche e se nn bastasse l ASL 7 di Carbonia/Iglesias gli ha sospeso la fornitura dei medicinali. Forse il ministero con una liquidazione iniziale pensava di aver risolto forse sperando nella morte del Maresciallo a breve termine e quindi non dover mantere la promessa fatta di sostenerlo. Caro Direttore il Maresciallo non ha piu' soldi per potersi curare e non puo' basarsi su le donazioni della gente di buon cuore.... Se vuole( e lui glielo posso garantire)vivere deve continuare a curarsi presso IEO di Milano, si e' vero sono cure sperimentali ma e' l unica garanzia per il momento di restare in vita. Lui chiede solo giustizia e che lo stato mantenga le sue promesse anche perche' c e' una sentenza che parla e abbia il rimborso delle spese mediche fatte e che lo Stato provveda a lui . La prego direttore se ne occupi lei altrimenti questo ragazzo solo per le negligenze di perone senza cuore e' destinato a morte certa ...Ringraziandola e certa di un suo intervento le porgo Distinti saluti. Dott.ssa Giuseppina Lanzillo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog