Cerca

Donna sola disperata

Gentile Direttore, mi rivolgo a Lei perchè sono disperata e lo Stato è sordo ai solleciti di quanto spetta ai cittadini che hanno lavorato onestamente. Avevo un'agenzia di management artistico e dal 2008 attendo un rimborso dell'Agenzia delle Entrate di € 19.000. Nel 2009 è venuto a mancare il mi compagno e ho rimesso in piedi l'agenzia che, però, con la crisi sempre più acuta, stenta a decollare. Nel frattempo non sono riuscita a continuare a pagare il mutuo e perdo la mia "unica" casa. Fatico a pagare le bollette e le tasse che ci vengono imposte. E tutto questo menre lo Stato "trattiene" i miei € 19.000. Sono una donna sola, ho 61 anni, non ho famiglia e mi sono stancata di bussare e nessuno mi dà una mano per riavere quei soldi. Non si trova neanche un lavoro dipendente a questa età. Le sarò grata se potrà aiutarmi a presentare il mio caso nei canali opportuni. Distinti saluti. Molly

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog