Cerca

NON BASTANO GLI INCENTIVI PER CREARE LAVORO

Il decreto sul lavoro di recente varato dall’ attuale Governo prosegue il suo iter per la sua conversione in legge. E non si prevedono tempi brevi anche per gli innumerevoli emendamenti presentati. Comunque la conversione dovrà avvenire non oltre il 27 agosto 2013. In particolare detto decreto prevede agevolazioni ed incentivi che si traducono in un contributo massimo di 650 euro mensili per i primi 12 mesi (in caso di passaggio ad un contratto a tempo indeterminato) o per i primi 18 mesi (in caso di neo-assunzione). Mi preme sottolineare che, in assenza di positive prospettive future di sviluppo, è molto difficile che, in base a semplici incentivi economici per giunta di durata limitata nel tempo, possa essere assunto nuovo personale con contratti di lavoro a tempo indeterminato. A mio avviso non è la strada principale da percorrere per ridurre l'ormai preoccupante tasso di disoccupazione giovanile e la precarietà del lavoro del nostro paese . Si sa che il lavoro non si crea con una legge ma soprattutto favorendo i consumi e la ripresa dell’economia. Angelo Ciarlo angelociarlo@gmail.com

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog