Cerca

UNA FACCIA PIENA DI PUGNI

0
Caro Direttore: E' morto Emile Griffith, pugile di 75 anni. Chi è troppo giovane non si ricorderà di lui, ma ai suoi tempi è stato un grande pugilatore, campione mondiale di due categorie diverse, pesi welter e pesi medi. Chi ha qualche annetto ricorda sicuramente gli incontri memorabili al cardiopalma contro Nino Benvenuti che riuscì a strappargli il mondiale dei medi. La boxe è uno sport che può sembrare molto pericoloso, ma in realtà le morti sul ring sono di molto inferiori a sport tipo l'automobilismo o il motociclismo. Stiamo ancora piangendo la recente morte di Andrea Antonelli in queste corse spericolate che a dire la verità non mi appassionano affatto, anzi mi annoiano al massimo e quindi non le guardo mai. Il pugilato ha salvato dalla galera e da una vita sbandata moltissimi giovani che hanno trovato una salvezza e uno sfogo in questa disciplina. I regolamenti attuali poi danno più sicurezza sull'incolumità degli atleti. Può sembrare strano che una persona pacifica segua il pugilato, ma secondo me l'apparenza inganna e a volte è meglio qualche pugno in faccia che lasciare che giovani vite s'incamminino dentro un percorso deviato verso la malavita.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media