Cerca

Il sogno di diventare carabiniere, ma dopo 3 anni c’è solo la disoccupazione. Meglio spacciatore?

Salve, mi chiamo Francesco ACCARDI. Sono un ragazzo di un paese della provincia di Palermo, disoccupato, sposato con una figlia di 3 anni. La storia che vi voglio raccontare inizia il 17 settembre del 1998 parto per la scuola allievi carabinieri ausiliari di Benevento per iniziare il corso per carabiniere ausiliare perchè avevo deciso di prestare servizio di leva presso l’Arma dei Carabinieri. Finito l’anno di servizio di leva come previsto dalle normative allora vigenti faccio il concorso per il transito in servizio effettivo, vengo dichiarato idoneo alla ferma quadriennale ma non collocato nei posti utili per transito in servizio effettivo, ma mi collocavo nei posti utili per l’accesso in ferma biennale, allora avevo 23 anni, accettai la ferma per tutt'altro anno.Alla fine di quest’altro periodo di ferma, come previsto dalle normative allora vigenti partecipai al concorso per il transito in servizio effettivo, ma non risultai nei posti utili per il transito in servizio effettivo,il 16 giugno 2000, dopo due anni di servizio venni posto in congedo, allora iniziai la ricerca di un lavoro che non arrivava facevo concorsi ogni tanto lavoricchiavo,non potevo arruolarmi nel’esercito perchè avevo passato il limite di età avevo 24 anni la cosa non mi pesava,avevo iniziato a studiare all’università ero figlio di famiglia i miei genitori non mi facevamo mancare niente, ero tranquillo. Nel maggio del 2002 mentre passeggiavo tranquillamente nel mio paesino Campofiorito incontro il maresciallo dei carabinieri che mi comunica che se volevo potevo accettare un richiamo in servizio per sei mesi alla fine dei quali potevo partecipare a un concorso per il transito in servizio effettivo, accettai subito, anche perché negli anni Settanta ad un uguale richiamo non fu congedato nessuno. Tutti eravamo convinti che doveva essere scontato il transito in servizio effettivo,ma alla fine dei sei mesi 976 carabinieri richiamati, a causa di un taglio di posti fummo costretti ad partecipare ad una selezione, in cui dei 976 ragazzi richiamati solo 234 passarono in servizio effettivo il restante fu concesso un ulteriore periodo di richiamo di 6 mesi alla fine del quale per mancanza di posti siamo stati sottoposti ad un’altra selezione della quale solo 123 transitarono in servizio effettivo il resto siamo stati mandati a casa nel giugno 2003 con tre anni di servizio, dei 619 ben 376 avevano un’età superiore a 25 anni successivamente il Parlamento approvò una legge 226/04 sospensione anticipata del servizio di leva, nella legge prevede che per entrare nei carabinieri bisognava fare un anno di servizio nelle forze armate (esercito, aeronautica e marina) come vp1,ma uno dei requisiti era quello di non aver superato 25° anno, anche se viene data una riserva per chi aveva prestato servizio come carabinieri ausiliari ai politici sfugge che 376 ragazzi a causa dell’età anche se hanno prestato tre anni di servizio nei carabinieri in virtù della legge 226/04 non potranno mai rientrare in servizio nell’arma una grave ingiustizia subito segnalata a politici i quali in certi casi si sono adoperati con interrogazioni emendamenti ecc. Ad oggi dopo 9 anni nessuna risoluzione ad una grave ingiustizia che calpesta la dignità di 376 poveri ragazzi i quali la maggor parte vivono il dramma della disoccupazione. Dopo il congedo ho cercato di lavorare ma niente addirittura, ho presentato una domanda al comune di Palermo per un bando di sei mesi di lavoro come vigilanza nei pressi degli edifici scolastici i cosi detti lavori socialmente utili, ho allegato alla domanda congedo che attestava che avevo prestato tre anni nell’arma dei carabinieri, ma la mia domanda è stata rigettata perchè non risultavo iscritto nella lista degli ex detenuti…stop. Comunque ad oggi sono disoccupato vivo grazie all’aiuto dei miei genitori e suoceri, un vicino di casa che ha fatto tre anni di galera per spaccio lavora perché ha diritto, io con tre anni di servizio di nei carabinieri vittima di una forte ingiustizia mi ritrovo a 36 con moglie e figlia disoccupato….. Forse era meglio se il 17 settebre 1998 non mi presentavo alla scuola allievi dei carabinieri di Benevento, ma iniziavo una attività di spacciatore magari mi arrestavano ed ora ero ex detenuto e avevo un lavoro. W L’ITALIA Francesco ACCARDI, Campofiorito (PA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog