Cerca

Sanità pubblica????

Egregio direttore, Le scrivo forse solo ed esclusivamente per uno sfogo personale, in quanto mi sono sentito veramente preso per i fondelli dalla c.d. sanità pubblica. Le racconto questo episodio, quest'anno, anche in considerazione che la pensione che percepisco non aumenta dall'anno scorso, ho fatto sottoporre mia moglie all'annuale screening ginecologico all'ospedale civile di Monfalcone (GO) e non come facevo precedentemente da un ginecologo privato, oggi mi rendo conto che ho sbagliato, a fronte dei centodieci euro pagati in privato con regolare ricevuta e avendo come servizio ecografia, visita e pap-test, mi ritrovo a pagare euro settantasette per ricevere un servizio che non include l'ecografia (che se effettuata aumenta l'importo di quarantasei euro) e con i tempi che Lei ben conosce. Mi pare assurdo tutto questo, anche perché nei settantasette euro sono inclusi ben tre prelievi forzosi di dieci euro (quota D.L. 6 luglio 2011 n. 98) e questo non riesco a spiegarmelo, anche in considerazione che gli esami sono collegati fra di loro per uno screening unico di prevenzione e allora mi domando il prossimo anno cosa farò? Le rispondo Egregio direttore, patteggerò con il professionista un pagamento in nero così sicuramente otterrò un risparmio. Grazie per l'attenzione e cordialmente la saluto e mi saluti anche lo Stato italiano che purtroppo amo. Giovanni PASSARETTI

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog